Ultime notizie
Home / Tematiche / Lavoro, relazioni industriali e welfare / Congedi parentali e l’alternativa dei servizi di Baby Sitting – Le novità dal 2018

Congedi parentali e l’alternativa dei servizi di Baby Sitting – Le novità dal 2018

Come noto i dipendenti, possono optare, facendo richiesta anche al datore di lavoro, per i servizi di Baby Sitting in sostituzione in tutto od in parte al congedo parentale. Fino alla fine del 2017 lo potevano fare usufruendo dei voucher. Dal 1° gennaio 2018, invece, ne possono usufruire tramite il libretto famiglia.

La nuova modalità di erogazione è conseguenza dell’abolizione dei voucher con cui venivano pagate le prestazioni di lavoro accessorio. Possono usufruirne anche, ed a determinate condizioni, le lavoratrici iscritte alla gestione separata (comprese le libere professioniste), le lavoratrici autonome e le imprenditrici.

Pertanto le mamme che vogliono rinunciare in tutto od in parte al congedo parentale per sostituirlo con i servizi di Baby Sitting, oltre a farne richiesta al datore di lavoro (se lavoratori dipendenti o parasubordinati), devono utilizzare il libretto famiglia attraverso le apposite procedure previste.

Per ogni necessità è possibile rivolgersi agli uffici della Confindustria Territoriale di riferimento.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Industria metalmeccanica: dal 1° giugno 2018 nuovi minimi di retribuzione, indennità trasferta e reperibilità

Nella giornata del 30 maggio 2018, le parti stipulanti il C.C.N.L. dell’industria metalmeccanica del 26 …