Ultime notizie
Home / News / Dalle imprese / 55 studenti in azienda per il PMI Day con Confindustria Cosenza

55 studenti in azienda per il PMI Day con Confindustria Cosenza

Parlare con i ragazzi di futuro nei luoghi che rappresentano la vera spinta propulsiva alla crescita e alla modernizzazione. Lo si è fatto con il PMI Day 2017, il tradizionale appuntamento promosso da Piccola Industria Confindustria, che ha coinvolto 41mila studenti e 1100 imprese nel Paese.

In Calabria diverse le iniziative promosse da Unindustria Calabria presieduta da Natale Mazzuca e dal Presidente della Piccola Industria Aldo Ferrara. Tra queste, interessante l’esperienza vissuta da 55 studenti della Scuola Media “De Coubertin” di Rende, che hanno avuto l’opportunità di conoscere dal di dentro l’azienda centenaria Gabro di Cassano allo Ionio, specializzata nella produzione di olio biologico. I protagonisti del Pmi Day hanno visitato l’Oleificio ed il Museo dedicato all’oro verde calabrese.

Per il Direttore degli Industriali Rosario Branda «c’è impegno ed entusiasmo da parte degli imprenditori Mario, Antonio e Francesco nel mostrare ai ragazzi il mondo della produzione, nel far visitare i reparti produttivi, mostrare i macchinari utilizzati, far vedere e conoscere i prodotti e cogliere l’esperienza delle persone che contribuiscono a realizzarli. Le nostre piccole e medie imprese costituiscono i luoghi in cui si crea ricchezza e coesione sociale, si innova e si guarda al futuro”. “Il valore aggiunto che speriamo di essere riusciti a comunicare – ha precisato Mario Brogna – è la nostra passione nel fare impresa, raccontando la storia dell’azienda, le sfide affrontate, i sogni realizzati e da realizzare, l’orgoglio, i valori ed il senso etico delle persone che ne fanno parte».

I ragazzi sono stati sensibilizzati sul tema della lotta alla contraffazione e sull’affermazione della cultura della legalità. Secondo un’analisi mondiale la contraffazione ha un giro d’affari di 460 miliardi di dollari, di cui sette miliardi in Italia, pari al 2,5% del Pil mondiale. La contraffazione arreca un danno alle imprese per le mancate vendite e costituisce un utile mezzo per il riciclaggio.

Il confronto con gli studenti si é arricchito del contributo del Presidente di Ance Cosenza Giovan Battista Perciaccante e del Sindaco di Cassano allo Ionio Gianni Papasso.  Sono stati approfonditi anche i temi delle vocazioni del territorio, delle produzioni agroalimentari di qualità che insieme all’olio fanno parte del “paniere made in Calabria”. Gli studenti della scuola media diretta dalla Dirigente Rosalba Borrelli sono stati accompagnati dalle professoresse Rosellina Brun, Carmela Formoso, Giustina Napoli e Anna Giulia Scalzo. L’iniziativa è inserita nella XVI Settimana della Cultura d’Impresa di Confindustria e nella Settimana Europea delle PMI promossa dall’UE.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Roma, Università Mediterranea di Reggio Calabria e Porto delle Grazie di Roccella Ionica protagonisti al World Engineering Forum 2017

Reggio Calabria, 6 dicembre 2017 – E’ stato presentato in occasione del World Engineering Forum …