Ultime notizie
Home / Tematiche / Economia e innovazione / Regione Calabria – Bando startup e spin-off: pubblicata sul Burc la versione definitiva dell’avviso rivolto a laureati e ricercatori

Regione Calabria – Bando startup e spin-off: pubblicata sul Burc la versione definitiva dell’avviso rivolto a laureati e ricercatori

Pubblicata la versione definitiva del bando della Regione Calabria che sostiene la creazione di startup e spin-off della ricerca. Con un ammontare di 10 milioni di euro l’avviso pubblico prevede l’attivazione di un ciclo breve di formazione finalizzato alla definizione di un piano di sviluppo aziendale e la concessione di incentivi per la creazione di microimprese innovative promosse da laureati e di spin-off promosse da operatori della ricerca.

Sono previste due finestre temporali (call) per avanzare la domanda di partecipazione al percorso: la prima call ha inizio a partire dalle ore 12.00 del 12 dicembre 2017 con termine alle ore 12.00 del 10 gennaio 2018; la seconda call ha inizio alle ore 12.00 del 16 maggio 2018 e termina alle ore 12.00 del 18 giugno 2018.

Il programma di intervento dell’avviso si articola in due fasi.

La prima prevede, a seguito della presentazione delle idee imprenditoriali, l’erogazione di un ciclo breve di formazione sulla cultura d’impresa, di servizi di assistenza e affiancamento per la predisposizione di un piano d’impresa rivolto ai soggetti selezionati.

Nella seconda fase, invece, si procederà alla concessione di incentivi per l’avvio dell’attività imprenditoriale ai soggetti che hanno beneficiato dei servizi del primo step. Solo i soggetti proponenti ammessi a partecipare alla fase 1, a conclusione del percorso di formazione, potranno presentare domanda per la concessione degli incentivi previsti dalla fase 2.

Gli investimenti ammissibili per la creazione di nuove iniziative imprenditoriali da micro-imprese innovative e spin-off della ricerca riguardano la realizzazione di Piani di sviluppo aziendale, che devono comprendere la realizzazione di un Piano di investimento produttivo e di un Piano di innovazione aziendale.

Il beneficiario può anche richiedere, ad integrazione dei due precedenti piani, il finanziamento di un Piano integrato di servizi reali.

L’ammontare delle spese ammissibili per la realizzazione dei Piani di sviluppo aziendale non può essere inferiore a 30mila e superiore a 285mila euro. Le spese complessivamente ammissibili per l’acquisizione di servizi reali non possono essere superiori a 75 mila euro. Il contributo massimo concedibile è pari al 70% delle spese ammissibili, entro un limite massimo di 200 mila euro sulla base del regime di aiuti de minimis. Le attività previste per il progetto proposto dovranno concludersi entro 12 mesi dalla data di sottoscrizione dell’Atto di adesione ed obbligo.

Ciascun destinatario potrà, dopo aver effettuato la registrazione, accedere all’area riservata sul portale Calabria Europa attraverso la quale compilare e stampare la domanda di partecipazione e il formulario allegato. Pena l’esclusione, le domande di partecipazione dovranno essere compilate on-line, sottoscritte dal proponente con allegato valido documento di riconoscimento, e inviate mediante procedura telematica.

Per maggiori informazioni, necessita o chiarimenti rivolgersi agli uffici della sede Territoriale di riferimento.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Piano Export Sud 2: azioni di Partenariato nei Balcani. Focus su Albania, Kosovo e Macedonia – Tirana, 31 gennaio/1 febbraio 2018

L’ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, nell’ambito del Piano Export Sud …