Ultime notizie
Home / Tematiche / Edilizia e territorio / Appalti, l’esclusione dell’impresa dalle gare per tre anni decorre dalla data di accertamento del fatto

Appalti, l’esclusione dell’impresa dalle gare per tre anni decorre dalla data di accertamento del fatto

Il triennio di esclusione dalle gare d’appalto decorre dalla data di accertamento definitivo del fatto. A chiarire la regola della rilevanza temporale, è la Corte di giustizia UE con recente sentenza.

Secondo la Corte l’operatore economico che intende dimostrare la sua affidabilità, nonostante l’esistenza di un motivo di esclusione, deve cooperare sia con le amministrazioni aggiudicatrici che con le autorità investigative, a condizione che le funzioni di ognuna siano esercitate entro i rispettivi limiti: ragion per cui, la PA deve essere in grado di chiedere ad un’impresa, che è stata riconosciuta responsabile di una violazione al diritto della concorrenza, di fornire la decisione che lo riguarda; e la stessa impresa, non può dispensarsi dal produrre queste informazioni per il semplice fatto che le prove della sua collaborazione sono già state richieste dall’Antitrust nel corso della propria indagine.

In ogni caso la Corte ha affermato che, nel caso di un accordo anticoncorrenziale sanzionato da un’autorità, il triennio di esclusione dalle gare deve essere calcolato con decorrenza dalla data della decisione di tale autorità.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

“Ecobonus condomini”, l’Agenzia delle Entrate riduce la portata della prima cessione

In caso di interventi agevolati con l’Ecobonus ed effettuati su parti comuni di edifici, il …