Ultime notizie
Home / Tematiche / Edilizia e territorio / Bonus facciate: restano escluse le superfici interne dell’edificio

Bonus facciate: restano escluse le superfici interne dell’edificio

Facciate interne fuori dal nuovo bonus. L’incentivo appena regolato da una circolare dell’agenzia delle Entrate è espressamente dedicato al decoro urbano, oltre che a favorire anche gli interventi di miglioramento dell’efficienza energetica degli edifici. E questo porta l’amministrazione finanziaria a dire che tutte le superfici che non siano visibili dalla strada non potranno ottenere agevolazioni. Anche se questo si presta a probabili difficoltà interpretative.

«La detrazione non spetta, invece, – prosegue il documento – per gli interventi effettuati sulle facciate interne dell’edificio fatte salve quelle visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico». Devono, allora, considerarsi escluse dal perimetro di applicazione del bonus facciate tutte le spese sostenute per gli interventi sulle superfici confinanti con «chiostrine, cavedi, cortili e spazi interni, fatte salve quelle visibili dalla strada o da suolo ad uso pubblico, nonché le spese sostenute per la sostituzione di vetrate, infissi, grate, portoni e cancelli».La definizione dell’agenzia delle Entrate apre, però, a possibili problemi futuri. Il concetto di spazi interni visibili dalla strada, infatti, si presta a molte interpretazioni: basta pensare al caso, molto diffuso, di condomini che abbiano una facciata esterna parzialmente aperta, che renda visibile la facciata interna.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Bando ISI 2019 – Rinvio date

In riferimento all’Avviso pubblico ISI 2019, su istanza delle parti sociali, l’INAIL ha condiviso la …

This function has been disabled for Unindustria Calabria.