Ultime notizie
Home / News tematiche / Edilizia e territorio / Bonus facciate – L’Agenzia delle Entrate torna sugli interventi agevolabili

Bonus facciate – L’Agenzia delle Entrate torna sugli interventi agevolabili

Rifacimento del rivestimento dell’edificio con mosaico o con materiali innovativi, rinnovo degli elementi costitutivi dei balconi e restauro di facciate solo in parte visibili dalla strada.

Questi alcuni dei chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate su specifiche ipotesi di interventi agevolabili con il Bonus Facciate, in diverse risposte ad appositi interpelli.

In particolare, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che:

  • l’intervento di sostituzione del rivestimento dell’edificio in mosaico rientra nel campo applicativo dell’agevolazione.

Tuttavia, tenuto conto della tipologia di intervento eseguito, si fa fa presente che, in linea generale, per i lavori di ristrutturazione che interessano interi fabbricati, occorre rispettare i requisiti stabiliti dalla normativa in materia energetica, salvo alcune eccezioni, relative ad esempio, ai lavori che non influenzano il fabbricato dal punto di vista termico. Ciò vale a prescindere dall’applicazione di agevolazioni fiscali. Pertanto, per evitare l’applicazione della normativa in tema di requisiti minimi di prestazione energetica, l’istante deve dimostrare in modo adeguato che l’intervento non incide sul fabbricato dal punto di vista termico. Viene, inoltre, chiarito che ai fini del Bonus facciate non sono in ogni caso agevolati i lavori di coibentazione tramite “insufflaggio della cassavuota”, tenuto conto che questi non interessano la superficie esterna del fabbricato. Quest’ultimo intervento può accedere all’Ecobonus, secondo le specifiche regole per questo previste;

  • sono agevolate le spese relative al rifacimento della copertura del piano di calpestio del balcone e per la sostituzione dei pannelli in vetro che costituiscono le pareti perimetrali del balcone, nonché per la tinteggiatura delle intelaiature metalliche a sostegno dei medesimi pannelli, e della parete inferiore del balcone, con la relativa stuccatura;
  • in caso di lavori condominiali per il restauro delle facciate esterne di un edificio, comprensivi dell’isolamento termico, alcuni condomini possono optare per il Bonus facciate, mentre gli altri per l’Ecobonus;
  • l’agevolazione è riconosciuta è riconosciuta anche per la facciata interna dell’edificio solo parzialmente visibile dalla strada, nel rispetto di tutte le condizioni previste per l’applicabilità del beneficio;
  • il bonus spetta in caso di rivestimento della facciata esterna con un prodotto innovativo, in sostituzione dei materiali tradizionali per il recupero ed il decoro della stessa, nonché per il consolidamento dei supporti murari.

Check Also

Superbonus, Agenzia delle Entrate: beneficio anche sulla singola unità immobiliare

L’agenzia delle Entrate ha confermato che, ai fini del 110%, per «edificio» deve intendersi l’intero …

This function has been disabled for Unindustria Calabria.