Ultime notizie
Home / News / Dalle imprese / La calabrese ARREDO INOX® presentata come Best Practice di Open Innovation allo SMAU di Milano

La calabrese ARREDO INOX® presentata come Best Practice di Open Innovation allo SMAU di Milano

Un grande successo nazionale per l’azienda calabrese Arredo Inox®, presentata come caso di successo allo SMAU di Milano nella sezione Open Innovation.

La presentazione nell’importante Fiera internazionale, tenuta da Alessandro Cuomo, fondatore della Alessandro Cuomo Brevetti (Cuomo Method®), è avvenuta nel corso del Quinto Osservatorio Open Innovation e Corporate Venture Capital, promosso da Assolombarda, InnovUp e SMAU e Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi, con la partnership scientifica di Infocamere e Politecnico di Milano e la collaborazione di Piccola Industria Confindustria e di Confindustria.

L’evento si è aperto con i saluti dei promotori: Angelo Coletta, Presidente di InnovUp; Carlo Robiglio, Presidente di Piccola Industria Confindustria; Alvise Biffi, Consigliere e Membro di Giunta della Camera di Commercio Metropolitana di Milano-Lodi-Monza e Brianza; Pierantonio Macola, Presidente di SMAU.

A seguire, la presentazione dei dati quantitativi, tenuta da Niccolò Stamboglis di Data Scientist InfoCamere, mentre la presentazione per l’elaborazione qualitativa è stata tenuta da Angelo Cavallo, Ricercatore Senior dell’Osservatorio Startup Hi-tech Startup del Politecnico di Milano.

A concludere l’evento, in cui la Arredo Inox® è stata presentata come best practice italiana, è stato il Direttore della Strategia e dello Sviluppo di CDP Venture Capital, Alessandro Scortecci.

Realizzato per il quinto anno consecutivo, l’Osservatorio propone un’analisi quantitativa sugli investimenti in Corporate Venture Capital, affiancata da un’indagine qualitativa su alcune esperienze italiane di open innovation, nel contesto di modelli evolutivi che si stanno consolidando a livello internazionale.

Una preziosa guida per le imprese e gli operatori interessati ad approfondire le opportunità offerte dal moderno paradigma dell’Open Innovation e del Corporate Venture Capital, con una contaminazione win win sia per startup che per imprese consolidate, che si sta sviluppando in tutto il mondo.

Le forme di questa contaminazione sono molteplici: dall’alleanza commerciale fino alla partecipazione nel capitale della startup, talvolta anche in logica di acquisizione, includendo modelli di innovazione aperta (open innovation) e di vero e proprio investimento (corporate venture capital).

Se per le startup/scaleup questo è un fattore vitale nel processo di sviluppo e affermazione del proprio prodotto o servizio, per le imprese consolidate è uno strumento indispensabile per portare innovazione ai propri processi aziendali, di fornitura, produzione e vendita, oltre che nella gestione interna dell’azienda stessa.

Vedere un’azienda calabrese tra i migliori casi da imitare – ha affermato il vice presidente di Piccola Industria Calabria, Alessandro Cuomo è un vanto per quei tanti imprenditori della nostra terra che, tra non poche difficoltà strutturali e ambientali, portano avanti con coraggio e successo le idee e il lavoro delle proprie imprese”.

La Arredo Inox® è un’azienda calabrese con pluriennale e consolidata esperienza nel settore della refrigerazione industriale ed è leader nel settore dei dispositivi per la trasformazione (intesa come stagionatura, maturazione, affinatura) dei cibi.

L’azienda produce e commercializza, su licenza, dispositivi brevettati per la trasformazione di carne, pesce e relativi semilavorati in regime di totale sicurezza alimentare.

Nello specifico, la Arredo Inox® detiene la licenza per la produzione di 5 brevetti e 12 marchi di proprietà dell’Alessandro Cuomo Brevetti Milano.

All’interno dell’azienda, un impianto industriale di circa 10.000 metri quadrati sito a Crotone, vengono prodotti 87 modelli brevettati, commercializzati prevalentemente con i marchi Maturmeat®, Stagionello® e Pesciugatore®: oggi sono circa 3.000 i dispositivi installati nel mondo, dall’Australia al Giappone, dal Canada agli Stati Uniti, dalla Russia al Regno Unito, oltre che in tanti altri Paesi europei.

Queste innovative attrezzature, prodotte in filiera autonoma e con alti standard di qualità (certificazioni TÜV), varcano i confini nazionali e sono disponibili in tutti i Continenti, consentendo di avere dei canali commerciali solidi anche nei protocolli di sicurezza alimentare internazionale.

Il Gruppo Cuomo, a seguito del 50% di export ottenuto nel 2019, ha acquisito di recente un nuovo stabilimento piemontese di produzione di macchine 2.0 e 3.0 a Casale Monferrato (Alessandria), la CABI Srl, e la lombarda Stagionello Service di Carugate (Milano), deputata a rilasciare i servizi tecnici e tecnologici alla grandi catene di distribuzione.

Check Also

La bellezza di fare impresa. Intervista all’industriale Nuccio Caffo su “Quale Impresa”

In una intervista rilasciata alla rivista nazionale “Quale Impresa” dei Giovani Imprenditori di Confindustria, l’Amministratore …

This function has been disabled for Unindustria Calabria.