Ultime notizie
Home / News tematiche / Economia e innovazione / Bando regionale Riapri Calabria – Seconda edizione – BIS

Bando regionale Riapri Calabria – Seconda edizione – BIS

Informiamo le imprese associate che la Regione Calabria ha disposto la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande a valere sull’Avviso Pubblico “Riapri Calabria – Seconda edizione” per l’erogazione di un contributo una tantum alle imprese interessate dagli effetti negativi della crisi economica generata dalle misure di contenimento conseguenti all’emergenza epidemiologica da Covid-19, estendendo la possibilità di partecipare a tutte le microimprese operanti sul territorio regionale mediante l’integrazione di ulteriori codici ATECO.

Possono presentare domanda:

  • le microimprese operanti sul territorio regionale che hanno subito gli effetti economici negativi dell’emergenza Covid-19 – ancorché la relativa attività economica non sia stata sospesa – nonché le microimprese artigiane iscritte nell’Albo previsto dall’art. 5 della legge 8 agosto 1985 – n. 443, aventi contemporaneamente: un codice ATECO ricompreso nell’Allegato B-bis al presente Avviso, riferito all’attività prevalente e un fatturato compreso tra euro 3.000,00 e euro 300.000,00 nel corso dell’anno solare 2019 all’attività prevalente (per “attività prevalente” deve intendersi quella indicata con Codice ATECO primario su InfoCamere, ad eccezione dell’attività di ristorazione esercitata all’interno degli Agriturismi, il cui codice ATECO può risultare da Infocamere anche come codice ATECO secondario);
  • i professionisti operanti sul territorio regionale, che hanno subito gli effetti economici negativi dell’emergenza Covid-19 – ancorché la relativa attività economica non sia stata sospesa – con codice ATECO ricompreso nell’Allegato B-bis al presente Avviso, riferito all’attività professionale esclusiva del richiedente e con un fatturato pari o inferiore a euro 60.000,00 nel corso dell’anno solare 2019 (per “attività esclusiva” deve intendersi che il professionista che presenta istanza non percepisca retribuzioni e/o compensi derivanti da altra attività, svolta in aggiunta a quella professionale; nel caso di partecipazioni societarie, le partecipazioni di capitale non costituiscono causa di esclusione).

Il valore del proprio fatturato nell’anno solare 2019, è determinato utilizzando la metodologia di calcolo prevista dall’art. 1.5 dell’Avviso pubblico, con la precisazione che nel caso di liberi professionisti, per fatturato deve considerarsi l’importo delle fatture emesse nel periodo di riferimento a prescindere dall’avvenuto incasso.

L’aiuto è concesso nella forma di un contributo a fondo perduto una tantum, pari a euro 1.500,00 per ciascuna impresa richiedente.

L’aiuto concedibile non eccede il fabbisogno di liquidità determinatosi per effetto delle misure derivanti dall’emergenza pandemica da COVID19, in quanto il calo del fatturato medio relativo al periodo Marzo/Novembre 2020 è pari o superiore al 33% del fatturato medio mensile dell’esercizio 2019.

La dotazione finanziaria disponibile è pari a euro 5.000.000,00.

I soggetti interessati, e in possesso dei requisiti previsti dall’avviso, potranno inviare la domanda attraverso lo sportello informatico del Soggetto Gestore Fincalabra, accessibile all’indirizzo www.bandifincalabra.it e dal portale Calabria Europa.

Lo sportello per l’inserimento delle domande di partecipazione aprirà il giorno 15/02/2021 alle ore 10:00 e chiuderà il 18/02/2021 alle ore 18:00.

Le istanze dovranno essere compilate ed inoltrate secondo le linee guida pubblicate su Calabria Europa e sul sito del Soggetto Gestore Fincalabra.

Per maggiori informazioni contattare la territoriale di riferimento.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Voucher TEM digitali: bando 2021

Il Decreto del Ministero degli Esteri del 18 agosto 2020 ha rinnovato l’erogazione del voucher …