Ultime notizie
Home / News / Note stampa / L’industriale calabrese Gloria Tenuta tra i 25 Cavalieri del Lavoro nominati dal presidente Mattarella

L’industriale calabrese Gloria Tenuta tra i 25 Cavalieri del Lavoro nominati dal presidente Mattarella

C’è anche la calabrese Gloria Tenuta tra i 25 Cavalieri del Lavoro nominati oggi dal Presidente della Repubblica Mattarella.

Nata a Corigliano Calabro, laurea in Economia e Commercio a Bologna e specializzazione in Commerciale e Marketing a Philadelphia, l’imprenditrice Gloria Tenuta è Presidente ed Amministratore Delegato della GIAS SpA (Gruppo Industriale Alimenti Surgelati), azienda operante a Mongrassano nel settore Agroalimentare, in particolare nelle produzioni orticole e di alimenti surgelati.

Fondata nel 1970 dal padre Antonio, l’azienda è tra le realtà industriali più strutturate nel Sud Italia, caratterizzata da una forte attenzione sull’impatto ecologico dei cicli di produzione, da un costante orientamento alla ricerca ed innovazione, dalla promozione continua della tutela dell’ambiente anche grazie all’impiego di energia solare e all’adozione di un impianto di trigenerazione, il terzo in Italia. Decine le certificazioni ottenute dall’impresa guidata dal Cavaliere del Lavoro Gloria Tenuta, che ricopre tra le altre cose gli incarichi di Consigliere d’Amministrazione dell’Università della Calabria e di dirigente di Confindustria Cosenza.  “Siamo particolarmente soddisfatti – dichiara il presidente di Unindustria Calabria Natale Mazzuca – per l’importante onorificenza che il presidente della Repubblica ha inteso riconoscere ad una imprenditrice competente, determinata, che nutre immensa passione per il proprio lavoro ed amore per il territorio in cui opera. La nostra organizzazione è felice di poter rappresentare imprese come la sua, impegnate a valorizzare produzioni e competenze d’eccellenza del territorio. Gloria Tenuta – conclude Natale Mazzuca – saprà ben rappresentare la migliore espressione imprenditoriale di tutta la regione, quella che ogni giorno si misura sui mercati con capacità e lungimiranza, insieme a Pina Amarelli e Pippo Callipo”.

La Calabria aspettava da 12 anni la nomina di un Cavaliere del Lavoro. L’ultima, infatti, ad aver ottenuto questo importante riconoscimento è stata Pina Amarelli, Presidente della Fabbrica di Liquirizia di Rossano, indicata nel 2006 dal presidente Giorgio Napolitano. 

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Analisi su dati e prospettive economiche per la Calabria. Ne hanno discusso i vertici di Unindustria Calabria e Banca d’Italia

Presentato il Rapporto “L’Economia della Calabria” di Banca d’Italia presso Confindustria Cosenza, sede territoriale di …