Ultime notizie
Home / News / Note stampa / Confindustria Cosenza piange la scomparsa del presidente Ernesto Marano

Confindustria Cosenza piange la scomparsa del presidente Ernesto Marano

La scomparsa del Commendatore Ernesto Marano, presidente dell’Associazione degli Industriali della Provincia di Cosenzadal 1974 al 1995, lascia sgomenti gli imprenditori della provincia di Cosenza e della Calabria, così come i tanti colleghi di Confindustria che hanno avuto modo di conoscerlo ed apprezzarlo.

L’economia del territorio gli deve molto. Nei suoi anni di guida di Confindustria Cosenza, l’Associazione si è distinta per una serie di iniziative tese a favorire le condizioni per il rafforzamento della struttura produttiva locale, contribuendo in maniera decisiva ad innescare percorsi virtuosi in direzione dello sviluppo economico e sociale complessivo. Ha fatto sì che Confindustria Cosenza si affermasse e consolidasse fino a costituire un preciso punto di riferimento e di aggregazione attorno al quale si sono raccolti e continuano a ritrovarsi gli imprenditori e quanti credono nella libera iniziativa e nell’assunzione personale di responsabilità.

Nel 1980, il Presidente di Confindustria Vittorio Merloni lo chiama a ricoprire il ruolo di Consigliere Delegato per il Mezzogiorno. Cosenza diventa la città dove si susseguono negli anni i presidenti di Confindustria, economisti illustri e meridionalisti insigni; un punto di riferimento del dibattito e delle proposte di politica economica per il Sud. Per rafforzare e istituzionalizzare l’impegno di Confindustria per il Mezzogiorno, ma anche per ribadire la volontà propositiva dell’Associazione cosentina, in quegli anni Ernesto Marano pensò di istituire il “Premio Cosenza Mezzogiorno” riservato a saggi e tesi di laurea originali sul tema del nuovo meridionalismo. L’Associazione degli Industriali di Cosenza diventa protagonista attiva e positiva del processo di ammodernamento della società, interessata alle problematiche legate alle politiche dello sviluppo e del riequilibrio tra i territori.

“Ci mancheranno la sua visione lucida – commenta il presidente degli industriali calabresi e cosentini Natale Mazzuca – il rigore nelle analisi e nei comportamenti, la capacità di saper anticipare eventi e tendenze della società. Ci restano la sua storia di grande imprenditore, tenace e lungimirante; il patrimonio di idee e di iniziative da cui trarre spunti e stimoli a fare sempre di più e meglio; ma soprattutto l’esempio dell’uomo: schietto, diretto, autentico, mai banale. Una vera guida per tutti”.

I funerali del presidente Marano si svolgeranno giovedì 9 maggio alle ore 12 presso la Chiesa della Beata Vergine di Lourdes in Roges di Rende.

In segno di lutto gli uffici di Confindustria Cosenza rimarranno chiusi.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

“Riforme per l’Europa: le proposte delle imprese”. Il documento di Confindustria per i candidati alle elezioni europee

“Riforme per l’Europa: le proposte delle imprese” è il documento di Confindustria che contiene diverse …