Ultime notizie
Home / News / Dalle territoriali / Presentati i Corsi BIM organizzati da Ance e Ordine Architetti – Una nuova opportunità per i professionisti 4.0

Presentati i Corsi BIM organizzati da Ance e Ordine Architetti – Una nuova opportunità per i professionisti 4.0

Nuove competenze e capacità. Il settore delle costruzioni è in continua evoluzione e la qualifica Bim rappresenta una vera e propria rivoluzione che riguarda tutti gli aspetti dell’opera, dalla progettazione alla gestione del ciclo di vita.

Per rispondere alla nuove sfide, Ance Catanzaro e Ordine degli Architetti di Catanzaro hanno organizzato i Corsi BIM (Building Information Modeling) Archicad Base e Revit Autodesk, presentati nella sede di Confindustria Catanzaro durante un seminario informativo.

All’evento hanno partecipato Luigi Alfieri, presidente di Ance Catanzaro; Giuseppe Macrì, presidente dell’Ordine degli Architetti di Catanzaro; Gerlando Cuffaro, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Catanzaro; Ferdinando Chillà, presidente del Collegio dei Geometri e dei Geometri laureati di Catanzaro; Pietro Rotiroti, presidente del Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali laureati di Catanzaro; Paolo Blandino, direttore dell’Ente Scuola Edile di Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia.

“Questi corsi di formazione – ha affermato Luigi Alfieri, presidente di Ance Catanzaro – si collocano in un più ampio programma che stiamo portando avanti attraverso i nostri enti collaterali con cui abbiamo puntato sulla formazione nelle province di Catanzaro,  Crotone e Vibo Valentia ed insieme ai rappresentanti dei lavoratori. Un impegno – ha sottolineato Alfieri – di un gruppo di soggetti che crede fortemente nella competitività”.

 “La metodologia Bim – ha affermato Giuseppe Macrì, presidente dell’Ordine degli Architetti di Catanzaro- non è solo un software ma un metodo che racchiude conoscenze scientifiche e tecnologiche che aggiungono un tassello a questa fase di informatizzazione avanzata che gli economisti definiscono terza rivoluzione industriale ovvero la digitalizzazione completa di tutti i processi. Si tratta di una vera e propria sfida – ha ribadito Macrì- che dovrebbe essere presa in considerazione non solo dai tecnici del settore ma anche dagli organi politici”.

Il progettista edile è un professionista 4.0 con abilità e competenze per la gestione dei dati e conoscenze nell’uso dei software.  Il Bim è un processo che utilizza un modello contenente tutte le informazioni che riguardano l’intero ciclo di vita di un’opera, dal progetto alla costruzione fino alla  sua demolizione e dismissione.

Durante l’incontro hanno relazionato Andrea Ferrara della Musa Progetti (Società di Ingegneria E.S.C.O.) e Massimiliano Liuzzi, responsabile tecnico 3D di Graphisoft Italia.

I relatori hanno in particolare focalizzato l’attenzione sulla necessità della formazione e sull’opportunità rappresentata da questi corsi in relazione alle commesse ed ai bandi.

La normativa UNI 11337 infatti regolamenta la gestione digitale dei processi informativi delle costruzioni attraverso la metodologia Bim.

Questa innovazione del settore rappresenta un processo importante che mira alla trasparenza ed al contrasto alla corruzione oltre che ad una maggiore efficienza nel settore delle costruzioni.

I Corsi formativi si rivolgono ai tecnici che vogliono approfondire la soluzione Bim e si svolgeranno nella sede dell’Ente Scuola Edile di Catanzaro.

Al termine dei corsi sarà rilasciato attestato di partecipazione. Ulteriori informazioni su www.scuolaedile.net

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Giovani Imprenditori Confindustria Catanzaro, Antonia Abramo nominata presidente

Antonia Abramo è stata eletta all’unanimità presidente del gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Catanzaro. Con …