Ultime notizie
Home / Tematiche / Economia e innovazione / Obbligo della nomina dell’organo di controllo per le  società a responsabilità limitata e le società cooperative

Obbligo della nomina dell’organo di controllo per le  società a responsabilità limitata e le società cooperative

Il nuovo “Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza”, ha rivisto e riscritto l’art. 2477, cc. 2 e 3 C.C., prevedendo che la nomina dell’organo di controllo o del revisore è obbligatoria se la società:

  • è tenuta alla redazione del bilancio consolidato;
  • controlla una società obbligata alla revisione legale dei conti;
  • ha superato per due esercizi consecutivi almeno uno dei seguenti limiti:
  1. totale dell’attivo dello stato patrimoniale: 2 milioni di euro;
  2. ricavi delle vendite e delle prestazioni: 2 milioni di euro;
  3. dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 10 unità

Pertanto: le società a responsabilità limitata e le società cooperative  costituite antecedentemente al 13.01.2019 (data di entrata in vigore del del decreto legislativo 14/2019), qualora abbiano superato per due esercizi consecutivi uno dei limiti previsti dalla norma, hanno tempo 9 mesi (entro il 16.12.2019) per adeguarsi alla nuova normativa sull’assetto degli organi di controllo (nomina del sindaco unico, del collegio sindacale o del revisore) e se necessario, provvedere ad uniformare l’atto costitutivo e lo statuto alle disposizioni di cui al predetto comma  entro 9 mesi).

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Microcredito per l’Occupazione e l’Inclusione (MOI) – Preinformazione

E’ in preinformazione l’avviso per la selezione di progetti da ammettere a finanziamento agevolato a …