Ultime notizie
Home / Tematiche / Edilizia e territorio / Avvalimento, cartellino rosso senza possibilità di sostituzione per il falso sui requisiti dell’ausiliaria

Avvalimento, cartellino rosso senza possibilità di sostituzione per il falso sui requisiti dell’ausiliaria

L’impresa ausiliaria colta in fallo sulle dichiarazioni non può essere sostituita. In questa ipotesi, per l’impresa che ha fatto affidamento sul prestito dei requisiti è impossibile evitare il cartellino rosso della stazione appaltante e dunque l’esclusione dalla gara.

La precisazione arriva dall’Anac con un recente parere di precontenzioso sull’istituto dell’avvalimento. La questione è nata intorno alle dichiarazioni rilasciate dall’impresa messa in campo da uno dei concorrenti alla gara per ovviare alla mancanza dei requisiti tecnico economici.

Il problema è che l’azienda non è risultata in regola con il versamento dei contributi INPS. Meglio: l’impresa aveva presentato un’istanza di rateizzazione del debito contributivo, prima del termine fissato per la scadenza delle offerte, ma che era stata accolta dall’Agenzia delle Entrate soltanto a termine già scaduto.

Pertanto il requisito della regolarità fiscale e contributiva «non poteva ritenersi sussistente», «integrando con ciò una dichiarazione non veritiera». Stabilito questo punto, l’Anac ricorda che il codice appalti prevede «quale causa di esclusione dalla gara l’ipotesi in cui “l’operatore economico […] presenti nella procedura di gara in corso e negli affidamenti di subappalti documentazione o dichiarazioni non veritiere».

Da qui l’esclusione dalla gara, senza possibilità di rimanere in corsa sostituendo l’azienda ausiliaria come previsto in altri casi.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Sicurezza: nuovo standard antincendio per progettare le attività produttive

Dal prossimo 21 ottobre l’applicazione del Codice della prevenzione incendi diventa obbligatoria per progettazione, realizzazione …