Ultime notizie
Home / Tematiche / Edilizia e territorio / Ristrutturazioni ed Ecobonus – L’Agenzia delle Entrate chiarisce

Ristrutturazioni ed Ecobonus – L’Agenzia delle Entrate chiarisce

La detrazione IRPEF del 50% per le ristrutturazioni edilizie spetta anche per gli interventi che comportano la demolizione e ricostruzione del fabbricato con una volumetria inferiore rispetto a quella preesistente.

Questo il principale chiarimento di interesse per il settore effettuato dall’Agenzia delle Entrate, avente ad oggetto l’applicabilità delle detrazioni per il recupero edilizio e la riqualificazione energetica (c.d. Ecobonus).

L’Agenzia delle Entrate esclude le ipotesi agevolative che consentono di usufruire della detrazione IRPEF per le ristrutturazione edilizie eseguite su fabbricati non residenziali.

Inoltre, sono state chieste all’Agenzia delle Entrate le modalità di fruizione del bonus per le ristrutturazioni edilizie in relazione a lavori eseguiti da due coniugi comproprietari di un’abitazione, in presenza di conto corrente intestato solo al marito.

Al riguardo, l’Amministrazione finanziaria conferma che anche la moglie, non intestataria del conto corrente, può detrarre, pro quota, le spese di ristrutturazione edilizia, a condizione che le fatture siano appositamente integrate con il suo nominativo, e con l’indicazione della relativa percentuale di spesa sostenuta (anche al 100%).

Tali integrazioni devono essere effettuate fin dal primo anno di fruizione del beneficio, essendo esclusa la possibilità di modificare nei periodi d’imposta successivi la ripartizione della spesa sostenuta.

Per ogni necessità è possibile rivolgersi agli uffici della Confindustria Territoriale di riferimento.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Cessione Sismabonus acquisti e sconto sul corrispettivo: le linee guida dell’AdE

Emanate le modalità operative della cessione del Sismabonus acquisti, ossia della detrazione spettante agli acquirenti …