Ultime notizie
Home / Tematiche / Lavoro, relazioni industriali e welfare / Industria metalmeccanica: dal 1° giugno 2019 nuovi minimi di retribuzione, indennità di trasferta e reperibilità

Industria metalmeccanica: dal 1° giugno 2019 nuovi minimi di retribuzione, indennità di trasferta e reperibilità

Informiamo che le parti stipulanti il C.C.N.L. dell’industria metalmeccanica del 26 novembre 2016, preso atto dei contenuti del Comunicato ufficiale dell’Istat relativo alla dinamica dell’inflazione misurata dall’indice IPCA al netto dei prezzi dei beni energetici importati relativa all’anno 2018, hanno sottoscritto le tabelle dei minimi tabellari, dell’indennità di trasferta e dell’indennità di reperibilità con decorrenza 1° giugno 2019.

Infatti, in via sperimentale, come noto, e per la vigenza del C.C.N.L., gli incrementi dei minimi sono definiti ex post, nel mese di giugno di ciascun anno, in base all’effettivo andamento dell’inflazione misurata con l’indice IPCA, al netto degli energetici importati, pubblicato dall’Istat nel mese di maggio di ciascun anno.

Ricordiamo che la variazione dei minimi tabellari produce effetto anche sull’indennità maneggio denaro, sulle maggiorazioni per lavoro straordinario, notturno e festivo, sui minimi tabellari degli apprendisti.

La nuova tabella di retribuzione dal 1° giugno 2019 è disponibile presso gli uffici della Confindustria Territoriale di appartenenza o reperibile su questo stesso sito nell’Area “Riservata Tabelle Retributive”.

I nuovi importi dell’indennità di trasferta e di reperibilità possono essere richiesti presso gli stessi uffici che sono a disposizione per ogni ulteriore approfondimento e necessità.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Privacy: gestione pre-assuntiva ed esecuzione rapporto lavoro

Il garante per la Privacy è intervenuto recentemente con un provvedimento per armonizzare il regolamento …