Ultime notizie
Home / News / Note stampa / Italia-Mozambico: oggi il Primo Business Forum con oltre 130 imprese

Italia-Mozambico: oggi il Primo Business Forum con oltre 130 imprese

Roma, 9 luglio 2019 – Presentare opportunità di collaborazione nei settori dell’oil&gas, infrastrutture, costruzione, agroindustria e meccanica, e approfondire le occasioni di investimento: questi i temi al centro del Primo Business Forum Italia-Mozambico che si svolge oggi presso la sede di Confindustria, organizzato in collaborazione con l’Ambasciata del Mozambico in Italia, la Confindustria mozambicana (CTA), la Camera di Commercio Italo-Mozambicana e l’Eni.

Partecipano 72 imprese italiane, molte delle quali con una consolidata presenza nel paese africano, e 60 mozambicane, che hanno in programma oltre 250 incontri b2b. La delegazione imprenditoriale italiana, che accoglie il Presidente della Repubblica del Mozambico Filipe Jacinto Nyusi, esprime un fatturato complessivo di oltre 110 miliardi di euro.

Oltre al Presidente del Mozambico, intervengono al Forum, tra gli altri, il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Enzo Moavero Milanesi, il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, il Presidente della Confederazione delle Associazioni economiche del Mozambico Agostinho Vuma, e il CEO dell’Eni Claudio Descalzi.

“I nostri paesi sono uniti da un legame storico che si fonda su amicizia e fiducia reciproca. Il modello promosso dalle nostre imprese è quello del co-sviluppo, dove le fabbriche diventano luoghi di integrazione sociale, di empowerment delle donne, di formazione dei giovani e di crescita personale e professionale. Le imprese italiane che negli anni hanno investito in Mozambico hanno saputo interpretare in maniera eccellente questo modello ed esportarlo con successo”, ha detto il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. “Ora puntiamo a far diventare l’Italia il primo investitore e il primo partner commerciale del Mozambico a livello europeo, migliorando il risultato del 2018. Per fare questo ci impegniamo a rafforzare la cooperazione economica con gli imprenditori mozambicani, sviluppando partenariati virtuosi di collaborazione che se replicati – ha concluso Boccia – potrebbero favorire sinergie sempre più forti tra i due continenti. Questo deve essere il nostro obiettivo”.

“Oggi grazie agli investimenti di Eni l’Italia è tra i primi 10 paesi che investono in Mozambico. Siamo qui per cogliere ulteriori opportunità di business per far sì che nel prossimo futuro l’Italia sia tra i primi tre investitori”, ha affermato il presidente della CTA Agostinho Vuma.

Il Mozambico è un paese strategico per la sua posizione geografica, in quanto rappresenta un punto di accesso importante ai paesi dell’Africa Orientale, e per l’abbondanza di risorse naturali. Per l’Italia rappresenta un partner strategico anche in vista del rafforzamento della presenza nell’Africa sud-continentale. Nel 2018 l’Italia si è confermata, a livello europeo, il secondo investitore e secondo partner commerciale del Mozambico, dopo i Paesi Bassi, con un valore degli investimenti pari a 713 milioni di USD e un interscambio complessivo che ha toccato la cifra record di 523 milioni di euro.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Un appello al senso di responsabilità di tutti per il risanamento della sanità calabrese. Lo lancia il Presidente Sezione Sanità di Unindustria Calabria

«Quanto sta accadendo nella sanità calabrese ci induce a fare un appello al senso di …