Ultime notizie
Home / Tematiche / Edilizia e territorio / Lavori sotto i 150mila euro, i certificati a riprova dei requisiti devono essere posseduti prima del bando

Lavori sotto i 150mila euro, i certificati a riprova dei requisiti devono essere posseduti prima del bando

Negli appalti di lavori sotto i 150mila euro, dove non entra in gioco la qualificazione SOA, i certificati di esecuzione lavori utili a dimostrare i requisiti relativi ai lavori analoghi già realizzati devono essere posseduti dalle imprese prima della data di pubblicazione del bando.

Non è sufficiente aver eseguito i lavori se manca il certificato. Anche se il documento viene comunque acquisito in corso di gara. Perché solo il certificato dimostra «l’avvenuta esecuzione regolare e con buon esito dei lavori» e per questo sostanzialmente «il requisiti dell’esecuzione dei lavori coincide con quello del possesso del Certificato di esecuzione dei lavori». A fornire l’interpretazione è l’Autorità Anticorruzione, in un recente parere di precontenzioso.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Entrate: bonus sulle case antisismiche vendute dai costruttori solo dal 2017 in poi

Perde lo sconto previsto dal sisma-bonus (fino all’85% della spesa) chi acquista una casa anti-sismica …