Ultime notizie
Home / News / Dalle imprese / Presentata la XXI edizione del progetto “La scuola a cinema” della società CGC, Anec Calabria e Agiscuola

Presentata la XXI edizione del progetto “La scuola a cinema” della società CGC, Anec Calabria e Agiscuola

Non ci resta che vincere”, “Nelle tue mani”, “Green Book”, “Gli invisibili”, “Il Campione”, “Conta su di me”, “Boy Erased”. Questi i sette film che vedranno, al Cinema Citrigno di Cosenza, durante l’anno scolastico, gli studenti dei 30 istituti cosentini e dell’hinterland che parteciperanno al progetto “La Scuola a Cinema”. Un’iniziativa promossa dalla Società CGC e dall’associazione Anec-Calabria, in collaborazione con l’Agiscuola.

La manifestazione, giunta alla XXI edizione, è stata presentata nella sede di Confindustria Cosenza da Fortunato Amarelli presidente Confindustria Cosenza; Rosario Branda, direttore di Confindustria Cosenza e segretario Delegazione Calabra AGIS, da Giuseppe Citrigno, presidente dell’Associazione Anec-Calabria, dal responsabile Agiscuola Calabria, Giovanni Guagliardi e dalla responsabile del progetto Giuliana Lanzillotta. All’incontro, moderato dalla giornalista Raffaella Salamina, hanno partecipato i rappresentanti degli istituti cosentini che aderiscono alla manifestazione.

La Scuola a Cinema” coinvolge più di duemila studenti di 30 istituti scolastici di Cosenza con l’obiettivo di far affermare il cinema quale strumento didattico per inediti percorsi interdisciplinari e linguaggio che offre ai ragazzi efficaci strumenti per la loro formazione.

In programma pellicole di successo legate al mondo dei giovani di ultima uscita, selezionate dalla commissione dell’Agiscuola nazionale in collaborazione con alcuni docenti universitari. Le pellicole proposte sono quelle che nell’ultima stagione hanno saputo avvicinarsi al mondo giovanile trattando argomenti interessanti e d’attualità. 7 film che affrontano, soprattutto, il fil rouge dei pregiudizi e i problemi con cui le nuove generazioni si confrontano quotidianamente: la diversità, il bullismo, il recupero della memoria storica, l’importanza della scuola e il sano valore dello sport.

Inoltre, il progetto intende educare i giovani alla visione del film in sala combattendo così il fenomeno della pirateria audiovisiva. Il cinema può essere un utile strumento per instaurare un dialogo con i ragazzi e fornire loro strumenti utili per la loro formazione, questo l’obiettivo della rassegna. Un progetto, dunque, che l’Agiscuola nazionale ha indicato come una delle attività più importanti per contrastare il fenomeno della dispersione scolastica e della pirateria digitale.

A dare il benvenuto il Presidente di Confindustria Cosenza, Fortunato Amarelli:”Si tratta di un progetto storicizzato di altissimo valore- afferma Amarelli- il cinema è una forma di cultura ma è anche impresa e occupazione. E’ fondamentale educare i giovani alla visione del buon cinema. Inoltre, i temi trattati sono di tutti di grande attualità sono certo che serviranno a stimolare i nostri ragazzi a riflettere sulla realtà che li circonda”.

Siamo lieti di aver raggiunto il traguardo dei ventun’anni di attività – afferma il Presidente Anec Calabria, Giuseppe Citrigno – Unico progetto autofinanziato in Italia, che mira a promuovere il cinema nelle giovani generazioni – e aggiunge – abbiamo inglobato in questi anni altre iniziative grazie all’attenzione dell’Agiscuola nazionale, come il David Giovani e il Premio Branda-Cinema e Creatività”.

Presentata nell’occasione la VII edizione del Premio “Cinema e Creatività- Premio Salvatore Branda”. Un progetto nato dalla rassegna “La scuola a cinema” ideato dalla Società CGC e promosso dalla sezione Agis/Anec di Confindustria Cosenza. Un’iniziativa a cui aderiranno, durante l’anno scolastico, gli studenti delle scuole secondarie superiori della provincia di Cosenza e visioneranno, nella sala del Cinema Citrigno di Cosenza, il film di Leonardo D’Agostini “Il campione”.

Il film che proponiamo quest’anno ha diversi livelli di lettura. L’importanza dello studio, il rapporto insegnante-allievo, la superficialità dello star system – spiega il direttore Rosario Branda – Grazie al cinema tentiamo di veicolare messaggi importanti ai nostri giovani. In questi anni l’interesse per il Premio è cresciuto e gli studenti stanno partecipando con elaborati di notevole valore. Ci fa davvero piacere il fatto che si mettano in gioco, che dimostrino di essere curiosi e di essere pronti a portare avanti le proprie idee”.

A presentare il Premio David Giovani, il responsabile Agiscuola Calabria Giovanni Guagliardi: “Torna anche quest’anno – afferma Guagliardi- il consueto appuntamento con il progetto dell’Agiscuola nazionale: Giuria “David Giovani”. Rivolto agli studenti delle scuole superiori che abbiano compiuto il 18° anno di età. Selezionati nelle scuole che aderiscono all’iniziativa, dalle delegazioni regionali dell’Agiscuola, gli studenti hanno la possibilità di partecipare al Premio David Giovani in duplice funzione. Anzitutto come giurati, chiamati a visionare i film italiani scelti dall’Ente David di Donatello e a votarne il migliore e, successivamente alle operazioni di voto, come partecipanti al contestuale concorso tramite la recensione di uno dei film visionati. I vincitori di ogni regione, scelti da un’apposita commissione composta da Agiscuola, hanno la possibilità di partecipare, in qualità di giurati, alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia per l’assegnazione del “Leoncino d’oro – Agiscuola per il cinema”.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Rafforzare il ponte Calabria-Giappone. Confindustria Cosenza visita Vegitalia S.p.A. e Cooperativa Casa Natura

Rafforzare il ponte Calabria-Giappone. Con questo obiettivo l’amministratore delegato di Vegitalia SpA (Gruppo Kagome) Shugo …