Ultime notizie
Home / News / Dalle imprese / La Thaos Laboratories presenta il progetto SMART CITY URBAN GENERATION

La Thaos Laboratories presenta il progetto SMART CITY URBAN GENERATION

L’azienda Thaos Laboratories Srl di Cosenza, aderente al sistema Confindustria, ha organizzato l’evento di presentazione del progetto Smart City Urban Generation che si terrà nelle giornate del 18-19-20 settembre 2015 nelle tre principali piazze di Cosenza, Rende e Università della Calabria.

Il progetto Smart City Urban Generation è stato ideato ed è gestito dall’Associazione no profit Urban Generation, finanziata con il bando Social Innovation promosso dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca.

Si sviluppa nell’ambito delle Social Innovation e recepisce le ormai diffuse linee guida europee che spingono le istituzioni verso la mobilità sostenibile e partecipata, l’attenzione per il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente, l’abbattimento dei livelli di inquinamento delle aree urbane, la sensibilizzazione della collettività alla condivisione.

Fatte le dovute analisi di mercato in cui sono state prese in considerazione le virtuose realtà europee in cui sono diffusi i migliori sistemi di mobilità sostenibile ed integrata, sono stati fissati i punti cardine dell’idea progettuale. Il team di lavoro ha, quindi, ricercato la via più accattivante per far sì che tali tematiche fossero realmente prese in considerazione dalla cittadinanza destinataria della sperimentazione. Proprio per tale motivo è stato deciso di legare al progetto, che ha una connotazione assolutamente giovanile ed all’avanguardia, un innovativo Gioco di Ruolo dal Vivo (GRV) che consente agli utenti di interagire con un Game Master utilizzando pc, smartphone, isole digitali (“Urban Share Node”) installate per le vie della città. Lo scopo del GRV è quello di rendere i cittadini veri e proprio attori di una rete che, attraverso la condivisione, favorisca la diffusione di buone pratiche in materia di mobilità sostenibile ed al contempo li coinvolga con un sistema di premialità, piuttosto che sanzionatorio, nello svolgimento di vere e proprie missioni di gioco.

Giocare è semplice: basta utilizzare l’App presente sul web, scaricarla direttamente sul proprio smartphone, utilizzare uno dei 30 Totem installati nel territorio interessato (vere e proprie isole digitali che consentono l’interazione). Condividere l’auto con gli amici, usare la bicicletta, prendere l’autobus, non entrare in determinate zone della città: sono solo alcuni degli obiettivi possibili. Il GRV si articola in vere e proprie missioni (promosse dagli utenti stessi piuttosto che da gestori di locali e negozi, o dall’amministrazione locale) ideate con un sistema di premialità per ogni obiettivo raggiunto.

Questo metodo formativo ed allo stesso tempo divertente e partecipato ha intrinsecamente un obiettivo primario di condivisione nel rispetto dell’ambiente, orientato all’abbattimento delle emissioni di CO2.

Un’ulteriore infrastruttura a supporto del gioco sono gli “Urban Share Node”, totem/isole digitali dislocate in vari punti dell’area urbana Cosenza-Rende-Unical, nei pressi degli esercizi commerciali degli sponsor o direttamente sui marciapiedi. I Totem sono composti da un supporto di videosorveglianza, dotato di due lampeggianti e due telecamere dome ad infrarossi abilitate anche alla visibilità notturna e con zoom ottico 10X. Lo scopo di questo modulo è quello di offrire monitoraggio nell’area circostante il Totem. Proprio in questa ottica è previsto un collegamento diretto alle telecamere da parte degli organi di pubblica sicurezza interessati; di un modulo digital signage pubblicitario che consente il passaggio della pubblicità per gli esercizi commerciali che aderiscono al progetto Urban Generation e che si offrono come sponsor e come attori attivi nelle missioni di gioco. Inoltre lo schermo consente di informare la cittadinanza -pedoni e automobilisti- su argomenti concordati con l’amministrazione locale (dalla circolazione dei mezzi pubblici alla comunicazione di deviazioni stradali, da informazioni pubblicitarie ad iniziative culturali); del modulo interactive, posto ad altezza uomo, consente agli utenti di poter interagire con l’applicazione di gioco e consultare i siti istituzionali. Con pochi e semplici passaggi gli utenti potranno partecipare alle missioni di gioco (si garantisce la fruibilità a tutti) e/o ricercare informazioni turistiche e non. L’amministrazione locale può scegliere preventivamente quali siti rendere disponibili e se porre o meno limitazioni alla navigazione degli utenti; di un box primo soccorso, che contiene un kit di primo soccorso, un defibrillatore semiautomatico, un monitor ed un microfono connessi con operatore. E’ concepito in modo semplice e può essere utilizzato da chiunque abbia una competenza in materia di primo soccorso.

Il festival del 18-19-20 settembre 2015 si pone come vetrina di un eccellente lavoro durato anni e rappresenta l’evento pubblico in cui verrà presentato il progetto Urban Generation, ideato e gestito da un gruppo di giovani cosentini. Durante le 3 giornate verranno messi in palio gadget (magliette, pennette USB, etc) e 300 smartphone.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Gruppo Citrigno ACADEMY: percorsi formativi per elevare il livello di competenza nel settore sanitario

Gruppo Citrigno ACADEMY è l’innovativa iniziativa del Gruppo Citrigno concepita per elevare il livello di …