Ultime notizie
Home / News / Dalle territoriali / Polo BETA CALABRIA MED: i venerdì dell’Alberghiero di Paola

Polo BETA CALABRIA MED: i venerdì dell’Alberghiero di Paola

Paola (CS) – Proseguono a ritmo spedito le attività del Polo per la Promozione delle Eccellenze Produttive e per la Dieta Mediterranea, denominato B.E.T.A. CALABRIA MED, che opera nella filiera produttiva dell’agroalimentare e della ristorazione e che pone al centro del progetto il territorio e l’ambiente.

Sono in corso le attività di stage-formazione per i formatori nel settore ristorativo per i sei percorsi formativi: dieta mediterranea, mastro pastaio, mastro panificatore, mastro pizzaiolo, mastro birraio e liquoraio, mastro pasticcere.

I singoli percorsi formativi sono suddivisi in due/tre lezioni frontali settimanali e si sviluppano nell’arco di quattro settimane.

Alla fine di ciascun percorso è previsto un laboratorio formativo e di show cooking articolato in formazione tecnica, esibizione e degustazione finale a cui prendono parte anche gli stakeholders del territorio.

A partire da venerdì 11 settembre, dalle 16,00 alle 20,00 e per quattro venerdì consecutivi partono, dunque, “i Venerdì all’Alberghiero di Paola”, interessante ed originale iniziativa fortemente voluta dal Dirigente Scolastico dell’Ipseoa “San Francesco” di Paola (CS), prof.ssa Elena Cupello, con lo specifico intento di aprire l’Istituto al territorio.

B.E.T.A. Calabria MED è una Associazione Temporanea di Scopo (ATS) costituita per la realizzazione del progetto denominato “Polo Tecnico-Professionale per la promozione delle Eccellenze Produttive e per la Dieta Mediterranea”, (codice progetto 2014 POC 13006), ammesso a finanziamento nell’ambito del 2° avviso pubblico per la costituzione dei Poli Tecnico-Professionali, pubblicato sul BURC n. 47 del 22 novembre 2013 – Parte III, emanato dal Dipartimento 11 “Cultura, Istruzione e Ricerca” della Regione Calabria.

Finalità dell’ATS è quella di realizzare un quadro sinergico di interventi miranti a soddisfare specifiche esigenze, in tema sia di formazione di nuovi profili sia di fabbisogni di innovazione, manifestatesi nel settore di interesse e nel mercato del lavoro ad esso collegato.

L’innovatività e l’originalità dell’impianto didattico complessivo risiede nel fatto che tiene conto della necessità di mettere in stretta connessione le peculiarità del territorio con il fabbisogno formativo espresso dal sistema imprenditoriale locale e la programmazione didattica ordinaria e i diversi indirizzi di studio degli istituti scolastici coinvolti, formando a tal uopo figure flessibili con competenze di livello operativo, in grado sia di inserirsi in contesti lavorativi stabili, che di intraprendere in maniera concreta e sostenibile la via dell’autoimprenditorialità.

La strategia del Polo B.E.T.A. Calabria MED prevede, pertanto, l’implementazione e lo sviluppo di una sinergica attività di erogazione di formazione tecnica-professionale, ma riserva pari importanza e rilievo ad altre azioni che puntano a consolidarne il ruolo di snodo, di raccordo e punto di riferimento in grado di raccogliere e interpretare esigenze espresse dai diversi soggetti, pubblici e privati, attivi nella filiera dell’agroalimentare e della ristorazione.

In parallelo, il piano prevede attività specifiche di orientamento formativo e professionale ex ante, in itinere, ex post in cui l’approccio metodologico verrà effettuato secondo i principi del coaching. I beneficiari saranno accompagnati durante il percorso formativo in rapporto alla verifica della acquisizione delle competenze ed alla loro organizzazione, in rapporto alle aspirazioni e agli interessi personali ed alla progettualità professionale.

A completare il quadro di attività è la “formazione formatori”, che, anche se articolata in relazione alle specifiche iniziative formative, ha una dimensione “trasversale”. Punta cioè a formare un corpo docenti che potrà operare in attività formative diverse, contando su una preparazione aggiornata sia per quanto riguarda gli aspetti tecnici e contenutistici, sia per quanto riguarda la capacità di relazionarsi ad adulti in formazione e di utilizzare metodologie innovative.

Partner del Polo

Istituzioni scolastiche:

  • Istituto Professionale di Stato Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “San Francesco di Paola” (Ente Capofila)
  • Istituto d’Istruzione Superiore ITC-IPA-“Todaro” di Rende (CS)
  • Istituto d’Istruzione Superiore “V. Bachelet” di Spezzano Albanese (CS)
  • Istituto d’Istruzione Superiore ITC “Serra” – ITCG ” Quasimodo”- Liceo Artistico di Cosenza
  • Istituto d’Istruzione Superiore “S. Lopiano”- Liceo Classico – Liceo Scientifico – ITA di Belvedere Marittimo (CS)
  • Istituto d’Istruzione Superiore ITCG-IPA di Diamante (CS)
  • Istituto d’Istruzione Superiore Liceo Scientifico- IPSIA – IPC – ITI di Amantea (CS)
  • Istituto d’Istruzione Superiore ITC “Pitagora-Calvosa” di Castrovillari (CS)

Associazioni di categoria:

  • Confindustria Cosenza;
  • Coldiretti Provinciale “Terranostra” – Cosenza (CS)

Enti di formazione professionale accreditati:

  • Meridio Onlus – Fuscaldo (CS)
  • Formed – Castrolibero (CS)
  • Calabria Sviluppo e Formazione – Cosenza (CS)
  • Cescot Calabria – Catanzaro (CZ)

Università, Istituti Tecnici Superiori (ITS) ed Enti di Ricerca

  • Università della Calabria di Arcavacata di Rende (CS)
  • ITS “A. Monaco” di Cosenza
  • Consiglio Nazionale delle Ricerche, Istituto per i Sistemi Agricoli e Forestali del Mediterraneo di Rende (CS)
  • Fondazione ITS per le nuove tecnologie per la vita di Pomezia (RM)

Imprese:

  • Grand Hotel “La Tonnara” S.r.l. – Amantea (CS)
  • AGAVE S.r.l. – Belmonte Calabro (CS)
  • Garden Giada – Rocca di Neto (KR)
  • Italy Energia Ambiente e Sviluppo Economico Sostenibile – Mendicino (CS)

Associazioni ed Enti culturali e di promozione sociale:

  • Ente della Provincia di S. Francesco di Paola dell’Ordine dei Minimi – Paola (CS);
  • Accademia delle Tradizioni Enogastronomiche di Calabria – Luzzi (CS);
  • ICS Associati – Rende (CS).

I Poli tecnico-professionali rappresentano una forma strutturata e stabile di collaborazione tra istituti tecnici e professionali, centri di formazione professionale, imprese, centri di ricerca, con lo scopo di creare un sistema educativo di istruzione e formazione ad alta specializzazione professionale e tecnologica, integrato con le filiere produttive del territorio nel campo turistico-ricettivo. L’obiettivo è quello di realizzare luoghi di istruzione, formazione e apprendimento in contesti applicativi destinati a favorire l’incontro tra il “sapere” e il “saper fare”.

In allegato il programma

Programma “I venerdì di Paola”

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Confindustria Crotone su Porto ed Aeroporto

Il Presidente di Confindustria Crotone richiama nuovamente l’attenzione sullo sviluppo del Porto e dell’Aeroporto di …