Ultime notizie
Home / Coronavirus / Circolare ABI: Linee guida del Decreto Liquidità

Circolare ABI: Linee guida del Decreto Liquidità

L’ABI ha provveduto a fornire alle banche le linee guida applicative del decreto liquidità, che ha ottenuto il via libera dalla UE.

Queste, in estrema sintesi le previsioni:

a. possono beneficiare delle garanzie del Fondo di garanzia le PMI ed i professionisti;

b. le PMI che hanno esaurito il plafond massimo disponibile da parte del Fondo di garanzia, possono ricorrere alla garanzia SACE;

c. l’impresa beneficiaria:

  • alla data del 31 dicembre 2019, non deve essere classificata nella categoria delle imprese in difficoltà, secondo la definizione comunitaria;
  • alla data del 29 febbraio 2020, non deve avere nei confronti del settore bancario esposizioni deteriorate, secondo la definizione della normativa europea;

d) l’impresa che beneficia della garanzia deve assumere l’impegno, per sé e per ogni altra impresa che faccia parte del medesimo gruppo a cui essa appartiene, di non approvare la distribuzione di dividendi o il riacquisto di azioni nel 2020 e di gestire i livelli occupazionali attraverso accordi sindacali.

Le commissioni devono essere limitate al recupero dei costi ed il costo del finanziamento coperto dalla garanzia deve essere inferiore al costo che sarebbe stato richiesto dalla Banca per operazioni con le medesime caratteristiche ma prive della garanzia, come documentato e attestato dal rappresentante legale della stessa Banca.

Il rilascio della garanzia è automatico e gratuito, senza alcuna valutazione da parte del Fondo.

La Banca potrà pertanto erogare il finanziamento con la sola verifica formale del possesso dei requisiti, senza attendere l’esito dell’istruttoria del gestore del Fondo medesimo.

L’ABI delimita l’impiego delle risorse alle aziende (il finanziamento coperto dalla garanzia) da destinarsi per costo del personale, investimenti o capitale circolante impiegati in stabilimenti produttivi e attività imprenditoriali che siano localizzati in Italia, come documentato e attestato dal rappresentante legale dell’impresa beneficiaria.

Per ogni necessità interpretativa o supporto, è possibile rivolgersi alla sede Territoriale di riferimento.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Consegnati in Confindustria Cosenza i riconoscimenti della Cassa Edile Cosentina alle imprese virtuose per il 2023

Consegnati dalla CASSA EDILE COSENTINA i riconoscimenti “Awards 2023” a numerosi imprenditori della provincia, meritevoli …