Ultime notizie
Home / News tematiche / Economia e innovazione / SACE – Garanzia SupportItalia

SACE – Garanzia SupportItalia

Per sostenere le imprese italiane colpite dagli effetti economici negativi derivanti dalla crisi russa-ucraina, SACE ha messo in campo lo strumento Garanzia SupportItalia.

Grazie al Decreto “Aiuti” e nei limiti dei 200 miliardi di euro di garanzie di Stato già stanziati dal Decreto “Liquidità”, SACE supporta le imprese rilasciando garanzie a condizioni agevolate, controgarantite dallo Stato, sui finanziamenti erogati dai soggetti finanziatori per aiutarti a reperire liquidità necessaria per fronteggiare gli effetti economici negativi derivanti dalla crisi russa-ucraina, assicurando così continuità alle tue attività economiche e d’impresa. Il finanziamento deve essere destinato a: investimenti, costi del personale, costi dei canoni di locazione o di affitto di ramo d’azienda, capitale circolante, esclusivamente per stabilimenti produttivi e attività imprenditoriali localizzati in Italia.

La durata totale dei finanziamenti non potrà essere superiore a 96 mesi.

Le garanzie di Stato sui finanziamenti concessi dalle banche potranno essere emesse fino al 31/12/2023 e permetteranno alle imprese di ottenere liquidità in tempi brevi garantendo continuità alla loro operatività.

Il “Decreto Aiuti-quater” ha chiarito che le imprese del settore edilizio, rientranti nelle categorie contraddistinte dai codici ATECO 41 e 43 e che realizzano gli interventi con il Superbonus 110%, possono accedere alla misura “Garanzia SupportItalia” secondo le procedure e nei termini previsti “Decreto Aiuti”.

Inoltre, con riferimento a tali categorie di imprese, il cd. “Decreto Aiuti-quater” ha altresì precisato che i crediti d’imposta eventualmente maturati dalle medesime alla data del 25 novembre 2022 ai sensi degli articoli 119 e 121 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, possono essere considerati dai soggetti finanziatori quale parametro ai fini della valutazione del merito di credito delle imprese e della predisposizione delle relative condizioni contrattuali.

Il limite di importo dei finanziamenti ottenibili ammonta al maggiore fra:

  • il 15% del fatturato annuo totale medio in Italia degli ultimi 3 esercizi conclusi come risultante dai bilanci
  • il 50% dei costi sostenuti per fonti energetiche nei 12 mesi precedenti la richiesta di finanziamento.

Di seguito il link alla sezione dedicata presente sul sito dove trovare le principali FAQ e la modulistica aggiornata: https://www.sace.it/soluzioni/garanzia-supporto-italia/garanzie-finanziamenti.

Inoltre facciamo presente che SACE è stata autorizzata a rilasciare garanzie a titolo gratuito sui finanziamenti concessi dalle banche a favore delle imprese a condizione che siano destinati a finalità di copertura dei costi d’esercizio per il pagamento delle fatture per consumi energetici, emesse nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2022.

Di seguito il link in cui sono presenti i dettagli: https://www.sace.it/soluzioni/garanzia-supporto-italia/garanzie-gratuite#:~:text=%E2%80%9CGaranzia%20SupportItalia%E2%80%9D%20%C3%A8%20lo%20strumento,negative%20della%20crisi%20russo%2Ducraina.

Per maggiori informazioni potete rivolgervi alla vostra Associazione territoriale di riferimento.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Assicurazione obbligatoria per le imprese entro il 31 dicembre 2024 contro i danni da calamità naturali ed eventi catastrofali

L’art. 1 – commi da 101 a 111 – della Legge di Bilancio 2024 (Legge …