Ultime notizie
Home / News tematiche / Lavoro, relazioni industriali e welfare / Ministero del Lavoro – Differimento termini comunicazione attività usuranti al 17 aprile 2023

Ministero del Lavoro – Differimento termini comunicazione attività usuranti al 17 aprile 2023

Si informa che il Ministero del Lavoro ha comunicato, che i termini per le comunicazioni di lavoro notturno e per l’adempimento di rilevazione del periodo o dei periodi di svolgimento di tutte le attività usuranti, fissati al 31 marzo 2023, sono differiti, per l’anno in corso, al 17 aprile 2023.

Per completezza di informazione, si segnala che il Dicastero ha, inoltre, precisato che il termine per la comunicazione del lavoro c.d. a catena rimane fissato entro trenta giorni dall’inizio dello stesso.

Con riferimento alla normativa in materia di accesso anticipato al pensionamento per gli addetti alle lavorazioni particolarmente faticose e pesanti, si ricorda che i datori di lavoro devono adempiere agli obblighi di comunicazione, per periodi di lavoro relativi all’anno 2022, utilizzando l’apposito modello telematico.

Tale modello consente di effettuare cinque diversi tipi di comunicazione, in conformità a quanto stabilito:

  • Inizio lavoro “a catena”;
  • Lavoro usurante;
  • Lavoro usurante notturno;
  • Lavoro usurante “a catena”;
  • Lavoro usurante autisti (conducenti di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo).

Si segnala, inoltre, per opportuna conoscenza, che l’Inps, con recente messaggio, ha fornito le istruzioni per la presentazione, entro il 1° maggio 2023, delle domande di riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti, per i lavoratori che maturano i requisiti agevolati per l’accesso al trattamento pensionistico dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2024.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Importi massimi trattamenti di integrazione salariale e Naspi per l’anno 2024

Con recente circolare l’INPS ha comunicato gli importi massimi dei trattamenti di integrazione salariale (CIGO, …