Ultime notizie
Home / News tematiche / Ambiente e energia / Classificazione (sottoprodotti o meno) di sfalci e potature da manutenzione verde pubblico e privato

Classificazione (sottoprodotti o meno) di sfalci e potature da manutenzione verde pubblico e privato

Si informa che il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha formulato alcuni quesiti alla Commissione Europea relativamente alla classificazione di sfalci e potature da manutenzione del verde pubblico e privato e sui conseguenti possibili utilizzi. In particolare, il MASE ha chiesto se, in base alla disciplina europea, i residui derivanti dalla manutenzione del verde pubblico e privato:

  1. possono essere esclusi dalla disciplina dei rifiuti e a quali condizioni;
  2. possono essere qualificati come sottoprodotto, qualora ricadano nelle condizioni di cui alla Direttiva 2008/98/CE, art. 5, considerando l’attività di manutenzione come parte integrante di un processo di produzione;
  3. possono essere qualificati come sottoprodotto se destinati alla produzione di compost o biogas.

In tutti e tre i casi la Commissione Europea, riscontrando con dettagliate argomentazioni, afferma che non si possono escludere dalla disciplina dei rifiuti queste tipologie di materiali e pertanto sono soggetti agli obblighi della Direttiva 2008/89/CE.

Con specifico riferimento all’ultimo quesito e alla relativa risposta della CE, si osserva che nel DM 264/2006, «potature, ramaglie e residui dalla manutenzione del verde pubblico e privato» sono censiti come sottoprodotti intesi come biomasse residuali per la produzione di biogas in impianti energetici e come sottoprodotti per la produzione di energia mediante combustione. Tale disposizione, comunque, nonostante la risposta della CE, è in vigore, al momento, nell’ordinamento italiano.

Per ogni indicazione al riguardo gli uffici della sede Territoriale di riferimento sono a disposizione.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Pneumatici fuori uso (PFU) – Istituito il Registro Nazionale Produttori e Importatori

Si informa che il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha istituito il Registro nazionale …