Ultime notizie
Home / News / Dalle territoriali / Con l’App “We clean” il Liceo “Scorza” di Cosenza riceve il Premio per il concorso “latuaideadimpresa”

Con l’App “We clean” il Liceo “Scorza” di Cosenza riceve il Premio per il concorso “latuaideadimpresa”

Con il progetto “We clean” che fa riferimento ad un’app gratuita pensata per dare la possibilità ai cittadini di segnalare e geolocalizzare la posizione di rifiuti e discariche abusive, il Liceo Scientifico “Scorza” di Cosenza, finalista al concorso “latuaideadimpresa®” promosso sul territorio da Confindustria Cosenza, conquista l’ambito Premio Nazionale “Innovazione” nel corso del Festival dei Giovani di Gaeta.

Con l’App progettata dagli studenti della classe IVB del Liceo “Scorza”, una volta segnalata la presenza di rifiuti, la posizione apparirà agli utenti e agli operatori ecologici presenti sul territorio comunale, affinché possano mobilitarsi e adoperarsi per la loro rimozione. Una peculiarità di “We clean” è la funzione “meeting” che permette agli utenti volontari di organizzarsi e raggrupparsi in squadre di raccolta per ripulire le zone segnalate.

Presenti alla cerimonia di consegna della targa, che si è svolta nei locali del Liceo Scientifico “Scorza”, insieme agli studenti, il Dirigente scolastico Aldo Trecroci, le docenti impegnate nel progetto Loredana Reda (coordinatrice), Tiziana Romeo, Stefania Morelli e Cristina Greco e per Confindustria Cosenza il presidente Fortunato Amarelli, il Direttore Rosario Branda, il Responsabile dell’Area Fiscalità Maurizio Bozzo e la Responsabile del progetto e dell’Area Comunicazione Monica Perri.

“La finalità della gara – racconta il presidente di Confindustria Cosenza Fortunato Amarelli –  è quella di far diventare la cultura d’impresa parte integrante dei curricula formativi scolastici con una attenzione alle start up d’impresa perché c’è sempre più bisogno di attività che producano e distribuiscano ricchezza sui territori e che diano lavoro. I ragazzi hanno scelto un tema importante che guarda a ciò che ci sta intorno, alla sostenibilità ambientale ma anche economica. Il decoro urbano non solo favorisce gli abitanti ma diventa strategico per la realizzazione di città attrattive”.

Di investimento nella formazione ma anche di opportunità per gli studenti ha parlato il Dirigente scolastico Aldo Trecroci che si è complimentato con gli organizzatori e i partecipanti al percorso formativo. “L’esperienza vissuta dai ragazzi tanto nel mettere a punto l’idea fino a farla diventare un progetto, quanto nel momento di confronto con i coetanei al Festival di Gaeta, è risultata gratificante”.

Al concorso indetto da Sistemi Formativi Confindustria, Noisiamofuturo e Università Luiss Guido Carli, promosso da Confindustria Cosenza da oltre 10 anni, hanno partecipato studenti provenienti da numerosi istituti di tutta Italia. La gara tra idee d’impresa ha permesso ai ragazzi di misurarsi con la realizzazione di business plan e di video racconti su idee imprenditoriali innovative e sostenibili. I progetti elaborati sono stati pubblicati sulla piattaforma www.latuaideadimpresa.it e valutati da una giuria di imprenditori, prima regionale, poi nazionale.

Hanno partecipato all’attività formativa, per questo anno scolastico, anche gli studenti del Polo Liceale “Galilei” di Trebisacce, vincitori del Premio Sistemi Formativi Confindustria, del Liceo Scientifico “Pitagora” di Rende e dell’Istituto di Istruzione Superiore di Castrolibero che ha conquistato la terza posizione in ambito regionale.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Confindustria Crotone su priorità sviluppo territorio

“In questi anni di emergenze sanitarie, geopolitiche ed economiche, le imprese, i lavoratori, le comunità …