Ultime notizie
Home / Tematiche / Ambiente e energia / Conglomerato Bituminoso  e Fresato d’asfalto: le nuove regole dal 3 luglio 2018

Conglomerato Bituminoso  e Fresato d’asfalto: le nuove regole dal 3 luglio 2018

Il 3 luglio 2018 entra in vigore la nuova normativa che contiene la disciplina per la gestione del fresato d’asfalto come “End of waste”.

Le nuove regole individuano le condizioni e i criteri in presenza dei quali il fresato d’asfalto cessa di essere qualificato come rifiuto. Il rispetto di tali requisiti deve essere oggetto di una apposita dichiarazione di “conformità” redatta dal produttore, secondo un apposita modulistica.

Tale dichiarazione, sostitutiva di atto di notorietà, deve essere predisposta al termine del processo di produttivo di ciascun lotto e inviata all’ARPA e all’autorità competente, tramite raccomandata A/R o per via telematica.

E’ anche prevista una fase transitoria per consentire un adeguamento “graduale” alle nuove norme per gli impianti che, in virtù di “vecchie” autorizzazioni, riutilizzano il fresato . In particolare, il produttore, entro 120 giorni dall’entrata in vigore del decreto, deve presentare all’autorità competente una comunicazione/istanza di aggiornamento dell’autorizzazione. Nelle more dell’adeguamento il fresato può essere utilizzato a condizione che siano rispettati i requisiti fissati dalla nuova normativa e che sia redatta la dichiarazione di conformità.

Per ogni approfondimento e necessità di assistenze procedurali anche nei rapporti con gli Enti competenti è possibile rivolgersi agli uffici della Confindustria Territoriale di riferimento.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Fanghi di depurazione: approvazione norma emergenziale per la gestione

Dopo la sentenza del TAR Lombardia del luglio scorso, che ha stabilito che i valori …