Ultime notizie
Home / News / Eventi / Unical: al via il master di II Livello “INTER-IoT”

Unical: al via il master di II Livello “INTER-IoT”

Mercoledì 30 gennaio alle ore 9.30 presso l’Università della Calabria (University Club) si terrà la presentazione del Master di II Livello dal titolo INTER-IoT: Integratore e Gestore di Sistemi IoT.
Un evento che vedrà interventi dei massimi esperti del settore.

Studiosi, ricercatori e imprenditori, saranno i docenti del Master diretto dal Prof. Giancarlo Fortino dell’Unical.

Il comitato scientifico è formato da esperti italiani e stranieri dell’Università di University of Derby (UK), Universitat Politecnica de Valencia (Spagna), Institut Mines-Telecom (Francia), Wuhan University of Techology (Cina), New Jersey Institute of Tecnology (USA).

Il corso è orientato a formare esperti di sviluppo e gestione di sistemi IoT in grado di comprendere i principali aspetti organizzativi, tecnici, tecnologici e di business dell’Internet delle Cose nell’ambito di differenti domini applicativi, quali e-Health, building automation, Smart Grid, Smart City, Industry 4.0. L’iter didattico è strutturato in tre moduli didattici di cui i primi due sono organizzati in sotto-moduli e sono “Sviluppo di Sistemi IoT: Programmazione, Metodi di Ingegnerizzazione e Big Data Analytics” e “Metodologie per la Gestione dei Sistemi IoT: Sicurezza, Metodi di Integrazione, Processi e Modelli di Business”. Il terzo modulo è dedicato al Training on the job presso aziende o laboratori universitari al fine di sviluppare un progetto tecnologicamente avanzato in ambito IoT.

L’evento di presentazione del Master farà registrare, tra gli altri, i saluti del presidente di Unindustria Calabria, Natale Mazzuca e l’intervento dell’Amministratore Delegato di Omnia Energia Vincenzo D’Agostino, componente del Comitato Scientifico dello stesso Master.

“Grazie al Master – sottolinea il direttore Professore Giancarlo Fortino – si possano creare nuove sinergie tra l’accademia e l’industria dell’area non solo cosentina al fine di supportare il cosiddetto “lifelong learning” dei dipendenti delle aziende che operano nelle aree ICT e Industria 4.0, aspetto fondamentale per mantenere e anzi aumentare la competitività nel mercato emergente dell’IoT che solo in Italia si stima essere attualmente attorno ai 3 miliardi di euro”.

Locandina

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Fidec on the road – ANCE Cosenza, 18 aprile ore 9.30

Per raccontare i tempi che cambiano e riflettere sulla strada da imboccare con proposte concrete, …