Ultime notizie
Home / Tematiche / Ambiente e energia / Impianti produzione energia da fonti rinnovabili: violazioni con sanzioni ridotte

Impianti produzione energia da fonti rinnovabili: violazioni con sanzioni ridotte

Il Parlamento, in sede di conversione in legge del decreto legge su “Disposizioni urgenti per la tutela del lavoro e per la risoluzione delle crisi aziendali”, ha introdotto un importante emendamento alle sanzioni applicabili dal Gse per violazioni o irregolarità nell’accesso agli incentivi alla produzione di energia da fonti rinnovabili.

La norma aggiunge due sostanziali novità alla vigente esclusione (introdotta da una norma della legge di bilancio 2018) del potere di disporre la decadenza dagli incentivi per gli impianti in esercizio per i quali il Gse aveva già riconosciuto gli incentivi.

La prima novità è che la decurtazione delle tariffe incentivanti è decisamente più lieve rispetto a quella stabilita dalla legge di bilancio 2018 e viene contenuta in una forchetta dal 10 al 50% della tariffa incentivante (anziché dal 20 all’80%) e decurtata della metà (e non solo di un terzo) se la violazione è spontaneamente denunciata. La seconda novità riguarda l’abito di applicazione del citato nuovo regime sanzionatorio. La sanzione della decurtazione della tariffa incentivante può essere scelta dall’interessato e resa applicabile agli impianti realizzati ed in esercizio per i quali il Gse non abbia riconosciuto gli incentivi, a condizione che il procedimento sia ancora sub judice. La previsione stabilisce, infatti, che la decadenza debba essere oggetto di procedimenti giurisdizionali pendenti nonché di quelli non definiti con sentenza passata in giudicato alla data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto. La scelta deve essere operata con una apposita richiesta dell’interessato, che equivale ad acquiescienza alla violazione contestata dal Gse, nonché alla rinuncia all’azione.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Decreto Clima : approvazione in via definitiva

Si segnala che la Camera ha approvato in via definitiva il cosiddetto decreto “Clima”. Tra …