Ultime notizie
Home / News tematiche / Lavoro, relazioni industriali e welfare / Diritto allo Smart working o congedo straordinario per genitori di figli in quarantena per contatti avvenuti a scuola

Diritto allo Smart working o congedo straordinario per genitori di figli in quarantena per contatti avvenuti a scuola

Il Decreto Legge contenente (“Disposizioni urgenti per far fronte a indifferibili esigenze finanziarie e di sostegno per l’avvio dell’anno scolastico, connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”), prevede il diritto allo smart working o ad un congedo straordinario per uno dei genitori di figli studenti, minori di anni quattordici, posti in quarantena dall’ASL, a seguito di contatti avvenuti a scuola.

Nel caso in cui la prestazione lavorativa non possa essere svolta in modalità agile e in alternativa all’esercizio del diritto di cui sopra, è prevista la possibilità di astenersi dal lavoro usufruendo di un congedo straordinario, con riconoscimento di un’indennità pari al 50% della retribuzione.

Tale diritto può essere esercitato fino al 31 dicembre 2020 dal genitore lavoratore dipendente per tutto o parte del periodo corrispondente alla durata della quarantena del figlio, solo se l’altro genitore nei medesimi giorni non fruisca già del congedo straordinario o non svolga l’attività di lavoro in modalità agile. Inoltre, il diritto non spetta nel caso in cui uno dei genitori non svolga alcuna attività lavorativa.

Per ogni necessità di approfondimenti e di gestione di casistiche particolari è possibile rivolgersi agli uffici della sede Territoriale di riferimento.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

Trattamento di fine rapporto: indici di rivalutazione luglio 2021

A luglio 2021, in base ai nuovi sistemi di calcolo introdotti dall’Istat, l’indice in base …