Ultime notizie
Home / News tematiche / Economia e innovazione / Fondo Nuove Competenze 2022/2023 – Pubblicato il nuovo avviso pubblico

Fondo Nuove Competenze 2022/2023 – Pubblicato il nuovo avviso pubblico

Pubblicato il nuovo avviso ANPAL con le modalità di partecipazione al Fondo Nuove competenze 2022, rifinanziato con 1 miliardo di euro.

A partire dal 13 dicembre sarà possibile aderire al nuovo avviso pubblico del Fondo nuovo competenze che presenta una disponibilità finanziaria di 1 miliardo di euro a valere su risorse ReactEU, confluite nel Programma operativo nazionale Sistemi di politiche attive per l’occupazione (Pon Spao).

Lo prevede l’avviso ANPAL pubblicato ieri in attuazione del decreto del Ministero del Lavoro (pubblicato il 3 novembre scorso) che ha rifinanziato e modificato parzialmente le modalità di partecipazione al programma di finanziamento della formazione dei lavoratori nei casi di riorganizzazione aziendale concordata con le rappresentanze sindacali.

Le principali novità, rispetto al precedente avviso sono due:

  • gli interventi riguardano principalmente il sostegno alle imprese che affrontano cambiamenti connessi alla doppia transizione digitale ed ecologica;
  • si prevede il pieno coinvolgimento dei Fondi interprofessionali, a garanzia dell’efficacia e della qualità dei percorsi formativi e la scadenza per le manifestazioni di interesse è fissata al 3 dicembre 2022.

L’avviso fissa anche le seguenti scadenze:

  • 31 dicembre firma degli accordi con le rappresentanze sindacali
  • 23 febbraio termine massimo per l’invio delle domande con i progetti formativi sull’apposita piattaforma informatica MyANPAL.

La gestione delle domande è infatti di nuovo affidata ad ANPAL con il supporto di AnpalServizi e INPS per la parte riguardante le verifiche e le erogazioni finanziarie.

I progetti formativi devono avere una durata minima per ciascun lavoratore coinvolto di 40 ore e massima di 200 ore.

Il contributo massimo complessivo riconoscibile per ciascuna istanza non potrà superare i 10 milioni di euro.

Ogni lavoratore può chiedere una anticipazione fino al 40% del contributo concesso, previa presentazione di una fidejussione.

Ricordiamo che Fondo Nuove Competenze si rivolge alle imprese private che abbiano stipulato accordi collettivi di rimodulazione dell’orario di lavoro, sottoscritti a livello aziendale o territoriale dalle associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori nazionali più rappresentative o dalle loro rappresentanze sindacali operative in azienda.

Il Fondo copre i costi del 100% dei contributi assistenziali e previdenziali (al netto degli eventuali sgravi contributivi fruibili nel mese di approvazione dell’istanza di accesso al Fondo) e del 60% della retribuzione oraria delle ore destinate alla formazione.

La grande novità di Fondo Nuovo Competenze 2022-2023 è che non sarà più esclusivamente settata sul mondo digital, ma si aprirà, quest’anno, anche alla sostenibilità e, quindi, alla transizione ecologica del sistema produttivo previsto dal PNRR.

E’ molto importante ricordare, a differenza di quanto avveniva con il vecchio FNC, che la formazione potrà essere erogata solo ed esclusivamente attraverso i fondi interprofessionali o da enti accreditati a livello nazionale e regionale.

Per maggiori informazioni e/o per eventuale supporto sullo strumento potete contattare la Associazione Territoriale di riferimento.

Print Friendly, PDF & Email

Check Also

SACE supporta le PMI italiane – Dettagli sulle soluzioni offerte alle aziende

Riteniamo utile riportare di seguito una sintesi dell’offerta che la SACE, specializzata nel sostegno alle …